PNEUMATIKA

COMPOSTO D’ARIA 

 

COREOGRAFIA E CONCETTO : LUNA CENERE

VISUAL: GILLES DUBROCA

CONTATTTI : lunacenere@gmail.com

con il sostegno di INTERNO5

 

 

La ricerca per questo assolo ha inizio con una riflessione sulla relazione tra il copro e la macchina contemporanea (apparato tecnologico) e si sostanzia dell’incontro artistico tra la danzatrice Luna Cenere e l’artista visivo Gilles Dubroca. I due artisti in questo processo si domandano in che maniera l’elemento fisico e l’elemento visuale entrano in comunicazione e qual’è la forma di dialogo che si stabilisce e ricostruisce ad ogni nuova rivoluzione. Quali sono le tracce che emergono sul corpo e nel corpo di questa interazione. In che maniera questa interazione ha modificato la nostra percezione della realtà e del corpo e come questo è evidente allo sguardo ma inconsciamente manifestato, anche nel capo teatrale. L’utilizzo di video proiezioni e delle nuove tecnologie ha la finalità di ‘amplificare lo spazio’ sia in senso fisico che concettuale. E’ il tentativo di instaurare una relazione tra un corpo spogliato degli elementi fisico-emotivi e una macchina che con la proiezione di immagini crea nuovi scenari in relazione con lo spazio (interno/esterno). Una narrazione composta di due elementi in continuo dialogo che conduce a sua volta ad una riflessione sulle dicotomie: realtà fenomenica e dimensione meccanica, visibile e invisibile. L’ indagine si muove su diversi piani. Un piano fisico che coinvolge il corpo e la ricerca di movimento. Un piano tecnico che riguarda l’uso di audio visual e la costruzione scenica. E un piano concettuale che consiste nella domanda di ricerca che va a indagare una questione etimologica e filosofico/sociale contemporanea. Ancora una volta la creazione è un tentativo di congiungere insieme gli ambiti di studio ai quali Luna si dedica: quello Sociologico, quello Antropologico e l’arte di scena.